Corso di scrittura per immagini

Consiste in sei ore di allenamento alla parola che trova origine dalle emozioni di tratti disegnati e li trasforma in enunciati privi di barriere inibitorie.

 Differenze tra disegno inconscio e volontario

  • Come lavora l’inconscio: azione e non azione, trattenimento ed esternazione di emozioni sulla base di accadimenti, traumi, ricordi
  • Il disegno, tra tracciati di verità e sfumature di omissioni
  • Come lavora l’immaginazione che crea il voluto
  • Il processo inverso dell’icona

La scrittura complessa, umana

  • Gestione dell’io percepito
  • Gestione dell’io ipotizzato
  • Gestione dell’io desiderato
  • L’altra faccia dell’io, tu e noi/Fiducia
  • Il volto delle emozioni

La scrittura semplice, descrittiva

  • Le fondamenta di un tracciato funzionale alla creazione di luoghi e personaggi
  • La caratterizzazione

Perché dal complesso al semplice?

  • L’abitudine alla fatica
  • L’unione di complesso e semplice

Commenti chiusi